Sant’Omero

Sant’Omero è uno dei dodici comuni appartenenti alla Val Vibrata. E’ tra le località più antiche della zona ed anche tra le più importanti. Si trova a 16 km. dalla costa ed è adagiato su una collina posta più di 200 m. sul livello del mare, dalla quale domina non solo la Val Vibrata, ma anche la vallata del Salinello.

È’ un paese che negli ultimi decenni non si è sottratto al complessivo e complesso sviluppo economico-sociale della vallata, trasformandosi da località della cultura e dell’economia rurale in cittadina dalle condizioni e prospettive ben differenti. E così come per il nucleo centrale, la stessa cosa è accaduta per le due frazioni di Garrufo e Poggio Morello.

Una passeggiata tra le strade del paese consente di apprezzare il discreto fascino e di immergersi in una suggestiva atmosfera. Una sorta di circonvallazione racchiude il nucleo centrale dell’abitato che da lì può essere raggiunto in più modi, compresa una scalinata un po’ abbandonata che lascia però scoprire panorami piacevolissimi.

In brevissimo tempo ci si trova sul “cucuzzolo” del colle, sul punto più alto del paese. Qui si affaccia una chiesa e qui confluisce un piccolo reticolato di viuzze che chiedono solo di essere attraversate.

La passeggiata è interessante e le vie strette, in discesa, ora chiuse, ora incrociate tra loro, ripetono ambienti comuni. Colpisce invece per la singolarità una piazza di piccole dimensioni, quasi nascosta tra le vie, intitolata ad un antico signore di provenienza spagnola (Piazza Alvaro de Mendoza).

La piazzetta chiusa tra due palazzi sembra un angolo nel quale il tempo si è fermato e non è difficile immaginarlo come l’autentico testimone, non solo dei fatti che hanno segnato la storia di Sant’Omero ma anche della vita quotidiana, dei mille incontri, delle parole, dei sentimenti dei santomeresi.

Una delle strade si chiude in maniera inusuale. Al posto del solito muro che blocca ogni cosa, c’è una ringhiera che fa si che la strada diventi una specie di balcone. Da esso è possibile affacciarsi sulla valle sottostante, sulle colline che la circondano e sulla strada che sale verso il paese; la conclusione naturale è che una passeggiata così, seppure breve, vale la pena di essere fatta.

www.comune.santomero.te.it